Visione strategica

"La caratteristica fondamentale del Documento di Piano è di possedere contemporaneamente una dimensione strategica, che si traduce nella definizione di una visione complessiva del territorio comunale e del suo sviluppo ed una più direttamente operativa, contraddistinta dalla determinazione degli obiettivi specifici da attivare per le diverse destinazioni funzionali e dall’ individuazione degli ambiti soggetti a trasformazione. Il Documento di Piano, pur riferendosi a un arco temporale definito (validità quinquennale assegnata dalla Legge), che risponde a un’esigenza di flessibilità legata alla necessità di fornire risposte tempestive al rapido evolversi delle dinamiche territoriali, proprio per l’essenza dello stesso deve contenere una visione strategica rivolta ad un orizzonte temporale di più ampio respiro". 
(Regione Lombardia, "Criteri attuativi L.R. 12/05 per il Governo del Territorio. Modalità per la pianificazione comunale", BURL n. 20 Edizione Speciale del 19 maggio 2006, Milano, 2006).

Gli indirizzi generali del nuovo strumento di governo della città e del territorio sono stati  individuati in base ad alcuni obiettivi essenziali, tra i quali possono essere individuati  i seguenti principali:

  • Sostenibilità sociale  ed ambientale
  • Centralità dello spazio pubblico
  • Valorizzazione del sistema naturale e paesistico
  • Tutela del territorio agricolo
  • Qualità energetica

Gli indirizzi programmatori sono stati trasfusi in un documento “DOCUMENTO DI INDIRIZZI PER LA FORMAZIONE DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO” approvato dall’Amministrazione